xxxxxx
Un’arte: saperlo preparare
Tratto da “Il tè e le sue virtù” Di M.Carles, C. Dattner - Ed. Fabbri editori

Prima condizione: la scelta dell’acqua e la sua temperatura. E’ indispensabile usare un’acqua con il ph più neutro possibile al fine di non alterare il profumo specifico del tè scelto. Un’innovazione recente e comoda: un bollitore su cui si può impostare la temperatura desiderata, perchè per gli amatori del tè verde, ad esempio, è meglio non superare i 70°c. Ecco alcune indicazioni che permettono di ottenere un tè dal miglior gusto possibile:

  • Per i tè neri da 4 a 5 minuti d’infusione a 90°C
  • Per i tè verdi 3 minuti a 70°C (eccetto il Gyokuro, 1 minuto a 60°C)
  • Per i tè semifermentati da 5 a 7 minuti a 85°C
  • Per i tè bianchi da 7 a 20 minuti a 85°C
  • È importante che l’acqua non sia troppo calda per non distruggere gli aromi.

La scelta della teiera è un fattore decisivo. Una teiera si “riveste”: con l’uso il tè finisce per depositare sulle sue pareti interne uno strato di tannino. E’ quindi sconsigliato lavare una teiera con un detersivo o di metterla nella lavastoviglie: è sufficiente risciacquarla.

inizio pagina
(1): Cappuccino Matcha al gelo
Tratto da “Il libro del tè verde” Di Diana Rosen - Ed. Il Punto d'Incontro

Ingredienti (per un bicchiere)
  • ½ cucchiaino di Matcha
  • 1 cucchiaino di zucchero>
  • 1/3 di tazza di acqua calda (88°c)
  • Cubetti di ghiaccio

Procedura
  • Battere con una frusta il Matcha, lo zucchero e l’acqua calda fino a formare una spuma.
  • Versare in un bicchiere pieno di ghiaccio e bevete ...
inizio pagina
(2): Matcha tradizionale
Tratto da “Il libro del tè verde” Di Diana Rosen - Ed. Il Punto d'Incontro

Ingredienti (per due porzioni)
  • 1 cucchiaino di Matcha
  • 2/3 di tazza di acqua di fonte, portata al di sotto del punto di ebollizione (88°C).

Procedura
  • Riscaldate con acqua calda due ciotole da tè o due scodelline da dessert. Quando le ciotole sono calde al tatto, eliminate l’acqua. Asciugatele completamente.
  • In una ciotola a parte, unite il Matcha all’acqua calda e battete con una frusta fino a formare una spuma (è tradizionale il frullino di bambù, ma una frusta da cucina andrà bene).
  • Versate nelle ciotole riscaldate e bevete subito.

Quando bevete il Matcha fatelo a sorsi veloci. Se lo bevete troppo lentamente, la polvere e l’acqua inizieranno a dividersi.

inizio pagina
(3): Granita Al Tè Verde
Ingredienti (per quattro porzioni)

1 cucchiaio di foglie di tè verde
  • 125 gr di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • Succo e scorza grattugiata di un limone
  • 5 litri di acqua

Procedura
  • Portare ad ebollizione metà dell'acqua in una casseruola capiente; mettere in una ciotolina le foglioline di tè, versarci sopra l'acqua bollente e lasciarlo in infusione per circa 10 minuti. Trascorso questo tempo, prendere il tè, filtrarlo con un colino a maglie fitte e farlo raffreddare a temperatura ambiente.
  • Mettere in un tegame l'acqua rimanente, aggiungere lo zucchero e la scorza di limone grattugiata e mettere il tutto sul fuoco. Portare ad ebollizione e far bollire per almeno 6 minuti, mescolando con un cucchiaio di legno, fino a quando lo zucchero si sarà completamente sciolto. Togliere lo sciroppo dal fuoco, unire il tè verde, il succo di limone e la vanillina e lasciarlo raffreddare completamente..
  • Versare questo preparato nella gelatiera, azionandolo e fare girare le spatole 10 volte. Spegnere l'apparecchio per mezzo minuto, poi far girare le spatole anocra 10 volte, interrompere per mezzo minuto, e continuare con questo procedimento finché la granita non sarà pronta. In alternativa si può mettere il tutto in una vaschetta del ghiaccio senza divisori e posarla nel freezer, aspettando che metà composto sia gelato, quindi toglierlo dal freezer e passarlo nel frullatore. Rimetterlo nella vaschetta e nel freezer, dove ci starà fino a solidificazione quasi totale. Una volta pronta, distribuire la granita nei bicchieri, decorare a piacere e servire subito.
inizio pagina
(4): Tisana Dimagrante al Tè Verde, Finocchio, Fucus e Bardana
Queste sostanze naturali sono perfette per drenare, depurare l’organismo e aiutare lo scioglimento dei grassi e la perdita di peso.

Ingredienti
  • 5 grammi di tè verde in foglie
  • 5 grammi di semi di finocchio
  • 10 grammi di tallo di fucus
  • 10 grammi di bardana

Procedura
  • Per preparare un decotto, più concentrato del solito infuso, mettere 100 ml di acqua fredda in un pentolino, poi versare le erbe secche al suo interno e fargli bollire per 10 minuti.
  • In seguito, a fuoco spento, lasciare in infusione per 10 minuti e filtrare il tutto spremendo gli ingredienti (schiacciare il cucchiaino sul colino).
  • - Versate in un bicchiere e bevete
inizio pagina
(5): Biscotti al tè verde Matcha

Ingredienti
  • 2 tazze farina (500gr.)
  • 2 cucchiai di tè verde in polvere (Matcha)
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 tazza di burro non salato a temperatura ambiente
  • 1/2 tazza di zucchero

Procedura
  • Setacciate la farina, il tè in polvere e il sale in una ciotola. In un'altra ciotola sbattete per circa 3-5 minuti il burro, fino ad ottenere una consistenza morbida. Aggiungete lo zucchero e continuate a sbattere per un altro paio di minuti finché il composto non sia leggero e gonfio. Aggiungete a questo punto la miscela di farina e tè in polvere, mescolate lentamente fino a che non sia stata tutta incorporata e abbiate ottenuto una pasta compatta (ma come per la pasta frolla non va lavorata troppo).
  • Sistemate l'impasto su un pezzo di carta trasparente e arrotolatelo fino a formare un cilindro di 3-4 cm di diametro. Lasciate refrigerare in frigo per una mezzora. Nel frattempo fate riscaldare il forno a 175° e preparate 2 teglie con carta da forno. Togliete l'impasto dal frigo e tagliatelo in dischi dello stesso spessore. Cuocete per 15/20 minuti o finché i biscotti abbiano raggiunto la giusta consistenza e abbiano cominciato appena a colorarsi. Girate la teglia per permettere una cottura migliore e una volta cotti lasciateli raffreddare.
inizio pagina
Ricette (6): Gelato al tè verde

Ingredienti
  • 2 tazze farina (500gr.)
  • 2 cucchiai di tè verde in polvere (Matcha)
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 tazza di burro non salato a temperatura ambiente
  • 1/2 tazza di zucchero

Procedura
  • Setacciate la farina, il tè in polvere e il sale in una ciotola. In un'altra ciotola sbattete per circa 3-5 minuti il burro, fino ad ottenere una consistenza morbida. Aggiungete lo zucchero e continuate a sbattere per un altro paio di minuti finché il composto non sia leggero e gonfio. Aggiungete a questo punto la miscela di farina e tè in polvere, mescolate lentamente fino a che non sia stata tutta incorporata e abbiate ottenuto una pasta compatta (ma come per la pasta frolla non va lavorata troppo).
  • Sistemate l'impasto su un pezzo di carta trasparente e arrotolatelo fino a formare un cilindro di 3-4 cm di diametro. Lasciate refrigerare in frigo per una mezzora. Nel frattempo fate riscaldare il forno a 175° e preparate 2 teglie con carta da forno. Togliete l'impasto dal frigo e tagliatelo in dischi dello stesso spessore. Cuocete per 15/20 minuti o finché i biscotti abbiano raggiunto la giusta consistenza e abbiano cominciato appena a colorarsi. Girate la teglia per permettere una cottura migliore e una volta cotti lasciateli raffreddare.
inizio pagina
(7): Torta al tè verde, mascarpone e nutella

Ingredienti
... per l’impasto:
  • 150 gr di zucchero
  • 3 uova
  • 200 gr di farina
  • una bustina di lievito
  • 80 gr di burro
  • 2 cucchiaini rasi di tè verde in polvere
  • mandorle a fettine
  • latte a temperatura ambiente

... per la decorazione:
  • 500 gr di mascarpone
  • 2 cucchiai di nutella

Procedura
  • Mescolare zucchero, uova e burro, poi aggiungere farina setacciata e lievito, le mandorle e il tè verde. Iniziare a versare a filo il latte fino a che l’impasto non sarà molto cremoso. Mettere in una tortiera imburrata ed infarinata, e poi nel forno caldo a 180° per 50 minuti.
  • Togliere dal forno, tagliare a metà in senso orizzontale la torta e lasciare raffreddare.
  • Mescolare intanto il mascarpone con la nutella: a torta fredda spalmare sia in mezzo che sulla superficie questo impasto ricoprendo completamente la torta. Mettere in frigo per 2 ore.

Buon appetito!
inizio pagina
(8): Dolce al tè verde e cocco
Ingredienti
(per quattro persone)
  • 120 gr di farina 00
  • 100 gr di burro salato a temperatura ambiente
  • 100 gr di zucchero a velo
  • 50 gr di mandorle in polvere
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito
  • 2 cucchiaini di tè verde matcha (polvere)

Procedura
  • Preriscaldare il forno a 210°
  • In un recipiente mescolare la farina setacciata, il lievito e il tè verde. Rompere le uova separando tuorli e albumi e sbattere i tuorli con lo zucchero a velo in una ciotola capiente, poi aggiungere le mandorle in polvere. A questo punto incorporare i pezzi di burro e continuare a mescolare finché il composto diventa liscio.
  • In un'altra ciotola mettere il pizzico di sale sugli albumi e montarli a neve ferma con lo sbattitore elettrico. Aggiungere il composto a base di farina ai tuorli sbattuti e poi incorporare delicatamente gli albumi montati, con l'aiuto di una spatola di gomma e facendo sempre un movimento dal basso verso l'alto, per non smontarli.
  • Versare il composto nello stampo da plumcake già imburrato e mettere in forno a 160° per 40 minuti.
  • Toglierlo dal forno e farlo riposare almeno 15 minuti prima di sformarlo e farlo poi raffreddare.
inizio pagina

ricette

lo sapevate che ..

Il tè verde
è un tipo di tè che si ricava dalle foglie della Camellia sinensis, pianta originaria delle zone tropicali dell’Asia, e che si distingue dalle altre principali varietà di tè (verde, nero – che è quello che si beve tradizionalmente nel mondo occidentale, oolong, tè bianco) per la quasi assenza del processo d’ossidazione a cui sono sottoposte le foglie. Proprio perchè ottenuto dalle foglie non fermentate (il nome deriva appunto dalla conservazione del colore verde delle lamina vegetale) il tè verde riesce a mantenere un’elevatissima concentrazione di antiossidanti potenti chiamati polifenoli (che rappresentano il 30% del peso a secco), oltre a vitamine importantissime come la vitamina C e quelle del gruppo B.
Pochi sanno che...
... una sostanza simile alla caffeina, la teofillina, è utilizzata anche come farmaco antiasmatico.
Attenti ai “falsi tè”
.. nel senso che non si riferiscono alla pianta del tè il cosiddetto “The nostrano”, “The svizzero” (Veronica officinalis L., Veronica), neppure con il cosiddetto “Albero del the” (Melaleuca alternifolia) di cui abitualmente si usa l’olio essenziale (tea tree oil) per le sue proprietà antimicrobiche, e neppure il cosiddetto “Tè rosso” o “Tè zulù” (Aspalathus linearis) una pianta africana cha vanta solo la presenza di vitamine e flavonoidi, al pari della rosa canina, ma che niente a a che fare con il tè verde
Lo sapevate che ...
... le foglie non sottoposte a processi fermentativi prima di essere essiccate forniscono il cosiddetto tè verde (Green tea), che per questo si distingue dal tè nero, le cui foglie sono da tutti apprezzate per la classica tisana universalmente conosciuta che se ne ricava. Il tè nero, divenuta tipica bevanda inglese, è ottenuto facendo ossidare mediante fermentazione le foglie, che poi vengono sottoposte a torrefazione e diventano nere. Per ottenere il tè verde è quindi sufficiente portare all’essicazione le foglioline del tè prima che avvenga il processo di fermentazione. Questo per chiarire un concetto talvolta oscuro: la pianta del tè è una sola, e si chiama Camellia sinensis.
Per mantenerne inalterati i principi attivi,
bisogna saperlo preparare correttamente: metterne un paio di grammi sul fondo della tazza, e riempirla con una parte di acqua fredda ed una di acqua calda. L’acqua bollente, infatti, deteriora le foglie di tè verde. Dopo averlo lasciato in infusione per due-quattro minuti, filtrarlo, aggiungere eventualmente limone e zucchero, ma ricordarsi di non aggiungere latte, perchè proprio la caseina del latte rischia di neutralizzare I polifenoli, le componenti più benefiche del tè verde.
E il cuore?
Il tè verde tratta bene anche il nostro muscolo più importante. Contiene numerosi flavonoidi, sostanze antiossidanti che ci proteggono dall’infarto. Non solo. Il colesterolo e I trigliceridi presenti nel sangue, che quando sono in eccesso si depositano sulle pareti delle arterie e aprono la strada ai disturbi cardiocircolatori, nei forti bevitori di tè non sono un problema. In generale, con due tazze al giorno si riduce il rischio di aterosclerosi del 50%.
Il tè verde
ha la capacità di migliorare la flora batterica intestinale; infine dà una mano a dimagrire, perchè aumenta la velocità con cui l’organismo brucia I suoi grassi. L’ università di Ginevra ha scoperto che I suoi estratti fanno salire in maniera significativa (4%) il consumo giornaliero di calorie. Questo effetto non dipende solo, come si potrebbe pensare, dalla teina o caffeina contenuta nel tè ( che pure viene inserita in molti farmaci dimagranti proprio perchè accelera il metabolismo), ma è dato ancora una volta dalle preziose catechine, che aumentano la termogenesi: il nostro corpo produce più calore e, perciò, brucia più grassi. Senza provocare alcun effetto negativo a carico del cuore e del sistema nervoso.
Vitamine e sali minerali
.. il tè verde contiene numerose vitamine quali: A, D, B1 e B2 più una serie di sali minerali come rame, fluoro, selenio e calcio. Inoltre equilibra la carenza di vitamina C dovuta al fumo e alle abitudini di vita scorrette.
Arteriosclerosi
L’assunzione giornaliera delle catechine del tè inibisce la formazione di placche (indurimenti circoscritti delle pareti dei vasi sanguigni). Studi: Miura Y, Chiba T, Tomita I, et al. Tea catechins prevent the development of atherosclerosis in apoprotein E-deficient mice. J Nutr. 2001;131(1):27-32. Sasazuki S, Kodama H, Yoshimasu K et al. Relation between green tea consumption and the severity of coronary atherosclerosis among Japanese men and women. Ann Epidemiol. 2000;10:401- 408.
Riduzione del colesterolo
Tra i tanti effetti benefici che si attribuiscono oggi al tè verde c'è anche quello di aiutare nella riduzione del colesterolo e quindi nella pulizia delle arterie e questo grazie alla presenza degli ormai celebri polifenoli, presenti anche nel vino rosso.
Gli antiossidanti
presenti nel tè verde (I flavonoidi di cui abbiamo gia parlato e soprattutto le catechine) combattono anche I radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento dell’organismo e della pelle in particolare. Ma il bello è che sono molto più attivi degli antiossidanti contenuti in qualsiasi altro alimento: secondo ricerche compiute da alcune università americane, le catechine del tè verde hanno un’efficacia 20 volte superiore a quella della vitamina E sono addirittura 100 volte più attive della vitamina C.
Lo sapevate che ...
.. il tè verde contiene numerose vitamine quali: A, D, B1 e B2 più una serie di sali minerali come rame, fluoro, selenio e calcio. Inoltre equilibra la carenza di vitamina C dovuta al fumo e alle abitudini di vita scorrette.
Una tazza di tè verde al giorno toglie il medico di torno!
I momenti migliori per consumarlo? La mattina a stomaco vuoto o la sera prima di andare a dormire. E per fare il pieno di antiossidanti, scegliete il tè verde ai mirtilli.
I radicali liberi
sono tra i principali responsabili dell’ invecchiamento della pelle a causa della loro azione dannosa sulle cellule dell’epidermide. Questi frammenti di molecole, infatti, fanno ossidare la pelle e ne impediscono il rinnovamento. Ecco perché il nostro corpo ha bisogno di introdurre sostanze antiossidanti per sconfiggere i radicali liberi e per proteggere l’epidermide. Le vitamine A, E e C sono estremamente antiossidanti e dovrebbero essere assunte giornalmente per una pelle elastica e luminosa, in poche parole perfetta.
Una pelle bellissima!
Bere almeno due litri d’acqua al giorno fa bene alla pelle, perchè la idrata al massimo, e fa anche dimagrire. Ma qual è la bevanda che fa ancora meglio all’epidermide e all’ organismo? È semplice: si tratta del tè verde.
Quello che beviamo
normalmente in Occidente è il tè nero: le foglie, dopo essere state raccolte, sono scaldate all’aria per un giorno, arrotolate e fatte fermentare in luoghi umidi(un processo che fa perdere gran parte dei principi attivi della pianta). Se invece le stesse foglie, appena raccolte, vengono “lavate” a vapore e subito seccate per impedirne la fermentazione, si ottiene il tè verde. Grazie a questa lavorazione al loro interno rimangono maggiori quantità di catechine ed altri polifenoli (I componenti più attivi e salutari) e si perde un pò di teina (o caffeina). Il tè verde, insomma, è un concentrato di sostanze preziose, nonostante il sapore un pò differente da quello “classico” non lo renda apprezzato come il tè nero.
Un estate tranquilla
Le foglie di tè bruciate all'imbrunire allontanano le zanzare. Basta metterle in un vassoio metallico e accenderle in modo che brucino lentamente.